DPN: Esito anomalo - diagnosi positiva?

Diagnostica Prenatale: risultati anomali - diagnosi positiva?

Come posso affrontare una diagnosi prenatale positiva?

  • Le indagini prenatali, di solito, sono destinate a escludere malattie congenite o infettive. In pratica ci si vuole assicurare che tutto sia in ordine. Lo shock è quindi grande nel caso di un risultato positivo anormale o di una diagnosi accertata.

  • Anche con ulteriori esami, l'esatta gravità della malattia o della malformazione  non è prevedibile con sicurezza.

  • Un risultato anomalo o una diagnosi può metterci  in uno stato di emergenza emotiva. Con un sostegno empatico, tuttavia, è possibile arrivare a una buona decisione.

 

„Solo per essere sicuri" - e poi lo shock

Le indagini prenatali, come l’ecografia e  lo screening del primo trimestre sono di solito eseguiti con l'obiettivo di ridurre l'incertezza e fornire rassicurazioni.

In questo modo, la maggior parte dei futuri genitori spera di trovare sollievo nelle loro preoccupazioni per la salute del bambino e spera di avere la conferma, che tutto vada bene. Il peso psicologico è tanto più grande se il risultato della DP è anomalo.

"Tuo figlio potrebbe avere una malformazione" - con questa notizia, un intero piano di vita, per la maggior parte dei genitori, viene sconvolto. Ci si era già immaginata la vita con il bambino, si aveva un'idea e dei sogni, di quello che si sarebbe fatto o di quello che il bambino sarebbe diventato un giorno.

Tuttavia, a causa di una possibile diagnosi, molti genitori hanno la sensazione di dover dire addio a questo figlio "sognato" - e di avere improvvisamente un figlio completamente "diverso" da quello pensato in precedenza...

La reazione può essere tristezza, senso di perdita, paura e forse anche disgusto. Molte donne e genitori oscillano tra un istinto protettivo già risvegliato verso il bambino e un nuovo sentimento interiore di rifiuto.

👩🏻‍💻 Questo tema riguarda proprio te? È possibile che tu ti trovi in un caos di sentimenti e  fai fatica a ordinare tutte le informazioni ed opinioni dall'esterno. In questa situazione è consigliabile cercare qualcuno che abbia tempo per ascoltarti senza darti grandi consigli. Ti viene in mente forse qualcuno che prenda sul serio te ed i tuoi sentimenti? Spesso può aiutare, soprattutto noi donne, ad esternare i nostri pensieri per poterli riordinare e trovare una soluzione.  Abbi fiducia in te stessa e nelle tue capacità!

📗Suggerimento di lettura: 

 

 

Probabilità e incertezza

Una considerazione importante in anticipo: un risultato positivo da solo non significa necessariamente che una malattia sia effettivamente presente.

Come comportarsi con le probabilità, su cui si basano molte indagini prenatali, è molto difficile nel caso concreto. Spesso aiuta sapere, che un risultato delle indagini prenatali anomalo non viene per forza confermato, ma con il bambino potrebbe andare tutto per il meglio.

Tuttavia, molte donne incinte sono in uno stato di shock. Forse anche tu ti senti proprio così ed i pensieri ruotano intorno a domande come

  • Cos'è esattamente questa malattia che mio figlio (forse) ha?
  • Quanto gravemente potrà essere pregiudicato mio figlio da questa malattia? Cosa significherebbe questo nella vita quotidiana?
  • Possiamo davvero escludere, dopo tutto, la possibilità che il bambino sia sano?

Allo stesso tempo, c'è improvvisamente la possibilità di interrompere la gravidanza e forse di non avere affatto il bambino. I medici spesso raccomandano ulteriori test per un chiarimento più dettagliato.

 

Ulteriori esami - quando sono consigliabili?

Sta a te decidere se vuoi fare altri esami. Se sospetti che ulteriori risultati non ti alleggerirebbero, ma piuttosto ti preoccuperebbero ancora di più, puoi anche rifiutarti di fare ulteriori esami.

Tuttavia, se speri in una diagnosi più precisa, ulteriori esami possono essere in grado di fornirla. Per esempio, un'amniocentesi può fornire informazioni sulla presenza di un difetto cromosomico.

ℹ️ Tuttavia, l'effettiva gravità della malattia o della malformazione del bambino di solito rimane comunque poco chiara! Inoltre, il trattamento nel grembo materno è possibile solo in pochissimi casi. Tra l’altro, i metodi di diagnosi prenatale invasivi aumentano sempre il rischio di un aborto.

➡️ Esami prenatali - Metodi, rischi, pro e contro

L'esperienza ha dimostrato che ci sono due ragioni principali per cui le donne incinte acconsentono a ulteriori esami:

  • Alcune donne vogliono semplicemente prepararsi al meglio all'arrivo del bambino, anche nel caso in cui sia malato o disabile. In questo caso, ulteriori esami possono aiutare a fare ulteriori piani. Per esempio, il parto può essere preparato in modo più dettagliato in una clinica con un reparto di maternità e di neonatologia (reparto speciale di medicina neonatale).
  • Altre donne vorrebbero un aiuto per decidere se continuare la gravidanza. In questo caso, ulteriori esami possono essere in grado di fornire maggiori informazioni.

👩🏻 Forse ti senti adesso, come molte donne in una situazione simile, insicura e non sai esattamente se un aborto sia o no un'opzione. Forse percepisci già un certo legame con questo bambino.

 

Gravidanza messa „alla prova": un peso estremo

In concomitanza con ulteriori esami ci sono tempi di attesa più lunghi: sia perché bisogna aspettare fino agli esami, poi perché ci vogliono più settimane per ottenere l’esito.

Questo tempo di attesa viene vissuto da molte donne/genitori in modo molto stressante e, in un certo senso, come una "gravidanza messa alla prova":

  • La donna vive molto da vicino i vari segni della gravidanza, per esempio a volte anche la nausea, ed è naturale che sia preoccupata mentalmente per il bambino che sta crescendo dentro di lei.
  • Allo stesso tempo, però, molte donne sentono anche il desiderio di "spegnere" il più possibile questa connessione fisica ed emotiva con il bambino, per proteggersi dal dolore di un addio, un addio che avverrebbe attraverso un aborto.

Spesso, quindi, si crea un immenso conflitto interiore, e innumerevoli domande sono difficili da mettere da parte:

  • Perché io, perché mio figlio?
  • Cosa significherebbe concretamente un aborto (terapeutico)?
  • Cosa ne sarà della mia relazione di coppia? Che effetto avrà tutto questo sugli altri figli?
  • Sarebbe concepibile per me avere un figlio disabile?
  • Che aiuto c'è per le famiglie con un bambino disabile?

Forse ti trovi davanti alla domanda: abortire sì o no?

📝 Pro e contro un aborto

💭❓Aborto terapeutico/ aborto in caso di malformazione?

Ti stai chiedendo se riuscirai ad essere all'altezza delle necessità del tuo bambino? Se avrai la forza e se dei sostegni  dall'esterno potrebbero aiutarti? Oppure se un affido o un'adozione sarebbero per te un'alternativa?

🏡 Vivere con un figlio disabile - come può funzionare?

🙌🏼 Aiuti & sostegni  nelle tue vicinanze

➡️ Alternative all'aborto

 

Cercasi disperatamente: qualcuno che capisca

In questa situazione, a molte donne manca molto avere qualcuno con cui parlare che le capisca veramente e che possa raccogliere e condividere con calma tutte le loro paure e dubbi. Forse stai facendo la stessa esperienza?

Le persone esterne, tuttavia, hanno spesso difficoltà ad immedesimarsi con la situazione tesa e non di rado offendono con le loro reazioni - anche se sono ben intenzionate.

🧔🏻‍♂️Forse anche il tuo partner è  perplesso e indurito? O ha forse esternato il pensiero di un aborto?  Sebbene naturalmente siano colpiti anche i padri, molti uomini trovano piuttosto difficile comprendere veramente tutti gli aspetti di questo conflitto interiore, che avviene sia a livello fisico che emotivo. Spesso pensano e discutono in modo piuttosto razionale; e gli aspetti emotivi, difficili da afferrare, rimangono in un primo momento piuttosto inconsiderati. Di conseguenza, le donne si sentono incomprese, e non di rado la partnership entra in crisi.

 

Particolarmente importante ora: tempo e supporto personale

Se ti trovi attualmente in questa situazione mentale eccezionale, puoi ora prenderti del tempo per te stessa per sistemare tutte le informazioni e i pensieri.

Soprattutto ora puoi fermarti per entrare in contatto con il tuo cuore e con ciò che ti definisce. In questo modo puoi alla fine sviluppare, passo dopo passo, un atteggiamento interiore che ti dà sicurezza per prendere una buona decisione.

Non devi rimanere sola in questo processo, ma puoi cercare l'aiuto e il sostegno di cui hai bisogno personalmente per la tua decisione. Questo può essere un secondo o terzo parere medico, il contatto con altri genitori colpiti e altro ancora. Esistono diverse organizzazioni che  offrono questo sostegno come La quercia millenaria.

Inoltre, un amorevole e professionale servizio come il nostro può essere molto utile in questo processo decisionale.  In questo modo, puoi informarti nei nostri articoli e con i nostri test, creati per le donne in una situazione come la tua; puoi chiarirti le idee e riordinare i tuoi pensieri non solo con il problema attuale ma anche guardando al futuro. Quali valori sono importanti per te? Quali necessità hai adesso? Come posso prendere una buona decisione che mi farà stare in pace anche nel futuro?

 

 Anche questi articoli possono interessarti:

Questo articolo ti è stato d’aiuto?