Gravidanza indesiderata con il secondo, terzo, quarto, quinto, ... figlio

Gravidanza non pianificata con il secondo, terzo, quarto, quinto, ... figlio

1256399506 | YAKOBCHUK VIACHESLAV | shutterstock.com

Come può avere un buon esito?

  • Oggi la media è di 1,24 figli per donna. Se in una famiglia si annuncia un secondo, terzo, quarto o quinto figlio, molti genitori si sentono sopraffatti e insicuri. Forse la pianificazione familiare era già stata completata e all'ordine del giorno ci sono nuove questioni.
  • Oppure c'è semplicemente la questione di come e se la famiglia può affrontare un altro bambino - logisticamente, finanziariamente e se ne ha la forza.
  • Già con il secondo figlio può sorgere la domanda se sarà possibile gestire la situazione. A volte i genitori si preoccupano di come possono dividere il loro amore e gli manca l’immaginazione di come si può riorganizzare la vita familiare.

🫄🏻Sei ancora insicura di essere incinta? - Vai al test di gravidanza online.

👥 Che tipo sono? - Vai al test della personalità per donne incinte.

Gli ostacoli più comuni e le possibili soluzioni

Ci sono molte possibili ragioni per cui le persone sono inizialmente riluttanti ad accettare la notizia di un'altra gravidanza. Abbiamo riassunto gli ostacoli più comuni che raccontano le donne nella consulenza.

Noi abbiamo raccolto per te alcuni approcci risolutivi per poter superare questi ostacoli.

#1 Finanze

È ovvio: quando un'altra persona, anche se piccina, si unisce alla famiglia, ci vuole di tutto di più. Anche se esistono già diversi accessori e i vestiti per il bambino, ora potresti aver bisogno di un'auto più grande, di un appartamento più grande o di altre varie investizioni. Questo può mettere freno alla gioia di aspettare un nuovo figlio.

Approccio risolutivo: sostegno finanziario dove è necessario

A volte può già essere d’aiuto scriversi in tutta tranquillità quello di cui si ha veramente bisogno immediatamente o quello che si può procurare più avanti. Di solito è infatti più semplice di quello che si temeva. Comunque, esistono tempi nei quali non si sa bene come tirare avanti, soprattutto se si è a corto di soldi.

Anche in queste situazioni possono esistere diverse soluzioni. Potresti rivolgerti ad un consultorio familiare o ad uno sportello sociale. Lì potrete cercare assieme una sovvenzione o soluzione a lungo termine. A volte esistono anche progetti del comune o della regione che possono sostenerti finanziariamente.

#2 Il rientro al lavoro

Dopo il congedo di maternità, volevi tornare al lavoro. Forse non vedevi l'ora di farlo e avevi già fatto tutti i preparativi.

È comprensibile se ora ti chiedi: "Devo rinunciare di nuovo a lavorare? Non posso fare di nuovo qualcosa solo per me stessa?".

Approccio risolutivo: Crea spazi per te stessa

Hai ragione: hai il diritto di fare qualcosa per te stessa. In effetti, è molto importante non perdere di vista se stessi - soprattutto da plurimamma.

Anche se non dovesse funzionare con il tuo ritorno al lavoro: Quali spazi e tempi liberi per te stessa puoi integrare nella tua vita quotidiana? Ci sono progetti che volevi realizzare da molto tempo e per i quali ora puoi consapevolmente programmare del tempo? Di che tipo di sostegno avresti forse bisogno dall'esterno - aiuto domestico, custodia dei bambini, …?

#3 Il partner non ci sta

Forse hai già costruito un legame interiore con il piccolo essere che sta crescendo dentro di te. E ti si spezza il cuore vedere attualmente il tuo partner consideri questa tua felicità in un modo completamente diverso dal suo.

È molto probabile che sia preoccupato sul suo ruolo di padre per un ulteriore figlio o su come può provvedere economicamente a voi quando arriva un altro membro in famiglia. Inoltre, potrebbe preoccuparsi che il vostro tempo come coppia possa diminuire. Per questi motivi molti uomini reagiscono inizialmente in modo negativo quando vengon a sapere che avranno un altro figlio.

Approccio risolutivo 1: concedere tempo al compagno

Ti potrebbe incoraggiare il fatto di sapere, che la maggior parte degli uomini che all’inizio erano critici davanti alla gravidanza, si rallegrano poi del loro figlio – anche se all’inizio, a causa della gravidanza a sorpresa e di varie preoccupazioni, non sembrava ben accetta.

Ora sarebbe bene tu dessi tempo al tuo partner per riordinare i suoi pensieri e per confrontarsi con il nuovo pensiero di un altro figlio.

Approccio risolutivo 2: prendersi tempo come coppia

Quando il ritmo della quotidianità è frenetico, pianificare una sera o un giorno fisso alla settimana per prendersi tempo l’uno per l’altra può essere di grande aiuto. Non deve essere un grande evento – una cena o una passeggiata dove poter scambiare i propri pensieri ed ascoltarsi a vicenda, ciò aiuta a vivere il legame e crea la sensazione di non perdersi d’occhio durante la quotidianità.

Qui puoi trovare più informazioni a riguardo:

Forse la tua situazione è un altra e attualmente non sei in una relazione stabile.

#4 Sovraffaticamento

È chiaro che con ogni bambino vengono messe alla prova un po' di più le capacità organizzative. A volte forse ti sembra di non riuscire a tenere il passo... E di sicuro non sei la sola ad esserlo. Per quanto la vita degli altri appaia spesso perfetta dall'esterno, la maggior parte delle madri sarà in grado di capire esattamente questi pensieri e sentimenti grazie alla propria esperienza.

Approccio risolutivo 1: cosa alleggerisce la tua quotidianità?

Nel corso del tempo, ogni donna sviluppa le proprie piccole strategie che la aiutano ad affrontare bene la vita quotidiana. Cosa ti aiuta? Risparmi tempo ed energia quando compri un pranzo già pronto invece di cucinarlo di persona? L'introduzione di un sonnellino pomeridiano fisso per tutti i bambini può significare un piccolo "time out"? Sicuramente te ne verranno in mente molti altre di soluzioni...

A volte aiuta anche riordinare le priorità: Il tempo per te e per i bambini può essere la priorità principale rispetto ad una casa perfetta.

Approccio risolutivo 2: supporto pratico

Proprio adesso potrebbe essere il momento migliore per rivalutare la situazione attuale: dove desidero già adesso ricevere sollievo? Di cosa ho bisogno per sentirmi bene?

Esistono diversi progetti e associazioni che offrono aiuti concreti – anche di volontariato o per un piccolo contributo. Forse potresti chiedere a una vicina di casa in pensione o qualche scolara in gamba che desidera guadagnare qualcosina. Forse potresti anche mettere un piccolo annuncio nella bacheca della parrocchia o dell’asilo/scuola. Lo scopo è di riuscire a sbrigare ohni tanto le faccende nel tuo ritmo e a trovare un po' di tempo per te stessa. Fare le cose in tutta tranquillità ti soddisferà.

#5 Le chiacchiere altrui...

"Mi chiedo cosa dirà XY se avremo un altro figlio".

È triste - ma proprio vero - che molti estranei si immischino nella pianificazione familiare. Tutti sembrano sapere esattamente quando è bene avere un figlio e quando no. E anche quanti figli si possono avere.

È particolarmente doloroso quando tali atteggiamenti e i relativi commenti provengono dalla propria famiglia o dai propri amici.

Approccio risolutivo: la sensazione di vivere in una famiglia numerosa

Forse il seguente pensiero ti aiuterà in questa situazione: la gente parla sempre - e spesso soprattutto quando vuole distrarsi dai propri problemi. A volte si tratta semplicemente di "fare buon viso a cattiva sorte" per un po' e ridere in faccia a chi critica.

La notizia sensazionale di questo nuovo bambino sarà presto dimenticata. L’unione familiare e il sentirmi accolta in una famiglia numerosa, invece, no!

Forse ti aiuterà leggere direttamente l’esperienza di una madre, incinta del suo quinto figlio, che ha scritto questa lettera:

#6 Sensi di colpa

Quando i genitori sono molto premurosi e desiderano il meglio per i loro figli (il loro filglio) può sorgere un senso di colpa nel momento in cui aspettano il prossimo figlio: Sarò in grado di essere giusta e potrò soddisfare i bisogni di ognuno?

A volte questi pensieri insorgono già dopo il primo figlio, quando è in arrivo un fratellino o sorellina. Questo accade proprio perché al primo figlio va tutto il nostro affetto e ci riesce difficile immaginarci che l’affetto possa venir “diviso” tra due figli. Oppure ci preoccupiamo che non avremo più molto tempo per il primo figlio.

Se poi ci fossero più di due figli si potrebbe avere la seguente l’immagine: “Possiedo solo due braccia e due mani: come posso occuparmi di più di due figli?

Approccio risolutivo 1: confidare nel proprio cuore

Forse conosci il detto: l'amore è l'unica cosa che più la dividi e più si moltiplica!

Questo detto descrive molto bene che l’amore è qualcosa che non puó essere capito con un sistema matematico. Non si tratta infatti di dividere o di dividersi. L’amore è in grado di molto di più.

Genitori sperimentano la bellezza di amare più figli ed anche l’unicità e la personalità di ognuno di loro. Si tratta infatti di accontentare in modi diversi i differenti bisogni dei figli. Ogni figlio infatti, possiede il suo modo particolare e necessita di un affetto differente dall’altro.

Approccio risolutivo 2: far salire I fratelli nella stessa barca

Fratelli e sorelle possono imparare molte cose a vicenda, per esempio a condividere, accudire gli uni gli altri, avere riguardo degli altri oppure sentirsi uniti. A seconda della differenza d’età alcune qualità saranno più sviluppate di altre. Si tratta in fondo di legami che possono essere importanti per tutta la vita.

I bambini sono contenti di scoprire il mondo insieme ai fratelli. Inoltre possono occuparsi il tempo tra di loro anche senza I genitori. Questo può portare altri vantaggi.

Naturalmente quando arriva un altro figlio bisogna riadattarsi ma I figli si accorgono presto che si tratta di tutta la famiglia e che è un legame particolare di cui tutti fanno parte.

I prossimi passi...

Forse sei ancora molto incerta e il tuo "ostacolo" molto specifico non è stato ancora menzionato qui? O non sai come implementare le nuove idee per vedere finalmente una prospettiva?

Allora sentiti libera di continuare a leggere sul nostro sito i diversi temi che ti possono interessare. Noi di profemina abbiamo valutato spesso con donne nella tua situazione quali opzioni sono disponibili per la tua situazione individuale. In Argomenti contro un aborto puoi leggere di pIù per poter argomentare anche con la gente che ti sta facendo pressione forse anche di abortire.

Saremmo felici di esserti vicina in questa situazione! Possiamo sostenerti e accompagnarti, se lo desideri, in questo momento importante coni nostri consigli e test adatti proprio a questo momento particolare.

Anche interessante:

Questo articolo ti è stato d’aiuto?