Aborto selettivo (riduzione embrionale)

Aborto selettivo (Embrioriduzione)

Cosa significa?

  • Aborto selettivo, chiamato anche in gergo medico riduzione embrio-fetale, è la pratica di terminare la gravidanza per alcuni, ma non tutti, i feti in una gravidanza multipla.
  • Un „aborto selettivo“ viene eseguito raramente e solo in caso di rischio in una gravidanza multipla, come per esempio gemelli o trigemini
  • Il motivo è spesso una diagnosi prenatale con esito grave durante la diagnostica prenatale di routine. A volte tale diagnosi viene fatta più tardi durante la gravidanza. Cosicché un aborto selettivo diventa spesso un aborto terapeutico.
  • In questo caso, vengono scelti („selezionati“) uno o più feti . La gravidanza procederà poi con il bambino e i bambini restanti, sempre ché non ci siano complicazioni dovute all’intervento.

🤰🏻 Forse il tuo medico ha pronunciato questa possibilità di un aborto selettivo ed ora non sai proprio cosa significhi per te e come può andare avanti la cosa? Ti consigliamo in questa situazione particolare di non restare da sola e di considerare e riconsiderare le tue opzioni in tutta la tranquillità. Si tratta di te e del tuo cammino personale, col quale devi sentirti bene! 💚

👩🏻‍💻 Fai la tua lista dei pro e contro!

 

Cos'è un aborto selettivo?

In Italia un aborto selettivo avviene di solito in una gravidanza multipla, che generalmente vuole essere portata a termine.  Secondo alcuni criteri viene scelto („selezionato“) un bambino che deve venir abortito.

Ci possono essere una delle seguenti ragioni per un aborto selettivo - forse ti trovi anche tu in una di queste situazioni:

 

1. Esiti di esami diagnostici prenatali

Una ragione comune è un esito clinicamente anormale nella diagnosi prenatale. Statisticamente, in una gravidanza gemellare su 20 c'è il sospetto, dopo gli esami prenatali, che uno o più bambini possano avere una malformazione o un difetto genetico. Il bambino o i bambini con il reperto anormale viene quindi selezionato. Per effettuare un interruzione dell’evolutività di uno e più bambini viene scelto il bambino con il reperto anormale.

Accade sempre più spesso che questa preoccupazione sia infondata e che l’esito iniziale  si presenti col tempo meno grave e a volte perfino errato.

 

🤰🏻Il tuo medico probabilmente ha trovato un esito grave o incurabile durante le diagnosi prenatali e dentro di te si accumulano in questo momento tantissime domande e preoccupazioni? Forse è stata anche menzionato un aborto selettivo e ti senti sottosopra e sovraccarica?

📗 Forse ti possono interessare i seguenti articoli:

 

2. Numero elevato di multigemini

L'aborto selettivo viene preso a volte in considerazione quando c'è una gravidanza multipla insolita (tripla, quadrupla, ecc.). Questo accade di frequente nel contesto dell'inseminazione artificiale - può però subentrare anche in modo naturale. È molto comprensibile che una gravidanza multipla faccia affiorare molte preoccupazioni nei genitori.

In questa situazione di sovraccarico molte coppie si fanno pensieri su una riduzione embrionaria.

👩‍👧‍👦 In verità avevi pianificato un bambino solo e adesso ne aspetti più di uno? Questa notizia sorprendente ti toglie il terreno da sotto piedi e ti chiedi se avrai la forza per più bambini? Oppure stai cercando  un medico che ti curi in questa gravidanza multipla e dove tu ti senta capita e nel quale tu abbia fiducia? Leggendo più avanti troverai più informazioni anche su diversi sostegni.

📗Suggerimento di lettura:

 

Tempi e diagnosi

Nelle gravidanze multiple, che sono molto rare, può succedere che si consideri l'aborto selettivo già nelle prime settimane di gravidanza.

Spesso, tuttavia, l'aborto selettivo viene messo in discussione più tardi nella gravidanza, quando lo sviluppo del bambino e le possibili menomazioni sono determinate più accuratamente durante la morfologica o seconda ecografia degli organi principali che viene fatta a partire da 20 settimane di gestazione. A questo punto della gravidanza il bambino in questione è spesso già in grado di sopravvivere al di fuori del grembo materno.

Per questo motivo, un aborto selettivo è di solito un aborto terapeutico.

Tuttavia, perché  possa essere eseguito un aborto terapeutico, deve esserci un'indicazione medica. Questo significa che, secondo l'opinione di un medico, la salute fisica o psichica della donna, portando avanti la gravidanza e/o avendo il bambino, sarebbe in grave pericolo. Potete leggere di più sulle "indicazioni mediche" qui.. Puoi leggere di più sulle "indicazioni mediche" qui.

ℹ️ Quando i medici parlano di riduzione embrionale o embrioriduzione  attraverso il feticidio  intendono l’uccisione  di uno o più feti nell’utero materno, così da ridurrne il numero.

Esistono medici che non eseguono aborti selettivi/riduzioni embrionali a causa di motivi etici, come per obiezione di coscienza, e a causa  del rischio, da non sottovalutare, per i bambini rimasti.

💭❓Stai riflettendo sul tema dell’aborto terapeutico, perché uno dei tuoi bambini potrebbe avere una malformazione?- Fai qui l’auto-test! Riceverai in pochi secondi una valutazione immediata.

 

Stato psichico di emergenza

Quando si prospetta un aborto selettivo, questo può scatenare innumerevoli pensieri e paure nella madre in attesa - l'anima si trova rapidamente in uno stato di emergenza.

Dopo tutto, a questo punto della gravidanza, le prime settimane "critiche" sono di solito passate e la pianificazione del periodo post partum è in pieno svolgimento. Allo stesso tempo, anche il legame emotivo di solito si approfondisce.

Affiorano domande tormentose su come classificare le  nuove informazioni. Per esperienza, le persone colpite a volte si sentono completamente paralizzate - questa è anche una reazione molto comprensibile che evidenzia un immenso sovraccarico mentale.

👩🏻‍💻Importante: ti invitiamo a consultare in qualsiasi momento, se desideri aiuto e consigli su questo argomento, il nostro sito! Siamo felici di essere al tuo fianco in questa situazione speciale e di accompagnarti con le nostre informazioni ed i nostri test.

 

Procedura di un aborto selettivo

A seconda del momento dell'aborto selettivo, ci sono diversi metodi. Questi metodi dipendono anche dal tipo di gravidanza multipla, cioè se i bigemini o trigemini si condividono la placenta o no, in gergo medico monocoriali (1placenta ed uno o più sacchi)  o bicoriali ( 2 parcente e 2 sacchi).

Nelle prime settimane di gravidanza, un aborto selettivo è possibile molto raramente con il metodo di aspirazione attraverso la cervice ("aspirazione transcervicale"). Infatti qui il rischio di aborto per i bambini rimanenti aumenta notevolmente.  La "selezione" mirata di un bambino in particolare non è comunque fattibile.

Un aborto selettivo con feticidio ha luogo entro la 24a settimana di gravidanza e procede approssimativamente come segue:

  • Durante un esame ecografico, il bambino „affetto da possibile patologia" viene cercato specificamente. Se invece si tratta di diversi bambini sani che devono essere ridotti, il medico di solito sceglie il più piccolo o (nel caso di bambini della stessa grandezza) quello che è più facilmente accessibile dalla parete addominale.
  • Il medico poi, solo nel caso in cui la gravidanza gemellare sia bicoriale - quindi con 2 placente- inietta una siringa attraverso la parete addominale della madre nel cordone ombelicale o direttamente nel cuore del bambino. Nella maggior parte dei casi, viene somministrato prima un antidolorifico, seguito dal cloruro di potassio. Quest'ultimo causa l'arresto cardiaco.
  • Nel caso in cui la gravidanza gemellare sia monocoriale- quindi con una placenta sola - non si può usare il metodo sopra menzionato perché  la sostanza entrerebbe anche nel circolo sanguigno dell’altro gemello. In questo caso il medico utilizzerà uno dei metodi per occludere il cordone ombelicale del gemello affetto.
  • Dopo di ché il bambino morto rimane nel grembo materno. All’inizio della gravidanza viene assorbito dal corpo della madre o partorito con gli altri i fratelli. In questo caso, ci si astiene deliberatamente dal "prelevare" il bambino ucciso, per non correre il rischio di aborto spontaneo o di parto pretermine di tutti i bambini.

⚠️ Poiché l'iniezione è una procedura medica invasiva, l'aborto selettivo - proprio come altre procedure invasive - comporta sempre anche un pericolo involontario di un aborto o un parto pretermine. Quindi c'è anche un rischio elevato per i bambini che dovrebbero essere messi al mondo.

 

La consulenza come passo importante

Ci sono domande e pensieri molto diversi che sorgono quando ci si trova davanti alla decisione "aborto selettivo: sì o no“. Forse senti, nonostante lo schock iniziale, la necessità titubante di continuare a riflettere profondamente su questa diagnosi, a te sconosciuta, del tuo bambino o dei tuoi bambini e desideri avere anche più informazioni a riguardo.

  • Come farò a gestire così tanti bambini, o un bambino menomato? Posso farcela?
  • Come posso scegliere quale dei miei figli deve vivere e quale no? Posso fare una scelta del genere?
  • Cosa succede al bambino che sopravvive - se ne accorgerà?
  • E se poi ho un aborto spontaneo e tutti i bambini muoiono?

Qualunque cosa ti venga in mente in questa situazione: Sappi che alla fine la decisione spetta a te. Anche se i medici consigliano una via specifica, tu puoi dare ascolto alla tua intuizione e al tuo cuore. In ogni caso, hai diritto a un buon supporto medico e hai sempre la possibilità di cercare una seconda opinione medica.

➡️ Se senti che l’aborto non è la via giusta per te e che tutto contemporaneamente ti supera e sovraccarica, allora esistono diversi aiuti e sostegni per la vita quotidiana. Donne e coppie riferiscono della ricchezza di una vita con un bambino speciale.

Saremo felici di sostenerti in questo difficile processo con le nostre informazioni e i nostri test in modo che tu possa trovare  la soluzione di come le cose possano procedere nel modo migliore per te ora.

Anche interessante:

 

Fonte:

Questo articolo ti è stato d’aiuto?