Incinta con un contratto a tempo determinato

Incinta con un contratto a tempo determinato

1408495376 | fizkes | shutterstock.com

Contratto a termine: di cosa devo tener conto?

  • Purtroppo il tuo contratto di lavoro termina proprio durante la gravidanza.
  • Un contratto a termine non viene prolungato automaticamente perché sei incinta.
  • Ma esistono comunque indennità per donne gravide.

Suggerimenti per te:

Incinta: il contratto a tempo determinato finisce?

Sì, purtroppo il contratto finisce al termine stabilito anche durante la gravidanza. Un contratto a termine o a tempo determinato non viene prorogato automaticamente perché sei incinta. Non esiste il diritto a prolungare il contratto per una gravidanza.

Esistono però norme che tutelano la donna gravide ed in maternità. Le seguenti regole valgono anche se hai un contratto a tempo determinato:

Rinnovo del contratto a termine nonostante la gravidanza?

Se il tuo contratto sta per essere rinnovato ed il tuo datore di lavoro non ne è al corrente, puoi naturalmente aspettare che il contratto a tempo indeterminato sia stato firmato prima di annunciare la gravidanza. La legge prevede un obbligo di comunicare al datore della gravidanza solo prima del congedo obbligatorio di maternità, quindi in teoria si potrebbe dirlo anche due mesi prima del parto.

È necessario ovviamente un pò di tatto per informare i superiori dopo aver firmato il contratto. La legge però lo permette.

Forse però preferisci giocare a carte scoperte per vincere con la sincerità e l’affidabilità la fiducia del tuo superiore. Allora potresti semplicemente raccontare al tuo capo della tua gravidanza e chiedergli di rinnovare comunque il tuo contratto.

In questo modo potresti anche segnalare che il lavoro è importante per te e che vorresti dopo la maternità ritornare a lavorare nell'azienda.

Il tuo capo potrebbe anche accettare di rinnovare o prorogare il contratto nonostante la gravidanza perché è contento di non perderti completamente come collaboratrice affidabile? In questo modo deve solo trovare un sostituto temporaneo.

ℹ️ Attenzione: Può succedere anche che il tuo datore non ti rinnovi o proroghi il contratto a causa della gravidanza e così lo lasci terminare come stabilito.

Qualunque opzione tu scelga, dovresti comunque pensarci sopra e ponderare quale soluzione è la migliore per te.

Se il contratto termina…

Fortunatamente anche se il tuo contratto termina e non viene rinnovato, esiste comunque la possibilità di prendere il congedo di maternità della durata di 5 mesi, perché hai gli stessi diritti come fosse a tempo indeterminato.

  • Se il tuo contratto cessa entro 60 giorni dall’inizio del congedo lo riceverai normalmente.
  • Se invece cessa prima dei 60 giorni dovrai chiedere prima l’indennità sostitutiva della retribuzione (NASpl)

La differenza sta solo in chi paga questa indennità non nell’ammontare della retribuzione. Troverai ulteriori informazioni nel sito della tua regione, dell’INPS o un patronato che ti aiuti a fare tutte le domande necessarie.
Nel caso tu sia in cerca di altre alternative, abbiamo ulteriori informazioni su quali aiuti economici ti spettano:

Ancora domande e preoccupazioni?

In questo momento forse ti sembra tutto un pò insicuro e complicato. Eri riuscita a trovare finalmente un lavoro e stavi lavorando diligentemente per migliorare le possibilità di rinnovare il tuo contratto. E adesso questa gravidanza ti sembra sia come un bastone fra le ruote. Non sei sola! Noi desideriamo aiutarti a trovare sicurezza e tranquillità in questa situazione.

La legge tutela la maternità quindi ne hai diritto, non sei un peso per la società bensì sei il suo futuro. La maternità tra l’altro fa sorgere in te delle capacità che forse tu ancora non conosci e che potrai in futuro investire nel tuo lavoro, come l’affidabilità, il multitasking e molto altro:

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (16.03.2022)
Patronato Acli (16.03.2022)

Questo articolo ti è stato d’aiuto?