Fumo, alcol e droghe durante la gravidanza

Alcol Droghe Gravidanza

1779418367 | Mina Stefanovic | www.shutterstock.com

Il consumo ha danneggiato il bambino ?

🍷🚬 Una prima valutazione: fa qui il tox-test gratuito!

  • Alcol, fumo, droghe e farmaci in gravidanza possono essere nocivi per il bambino.
  • Esiste però un „cessato allarme“ : grazie al principio del „tutto o nulla“ il quale afferma che il consumo di queste sostanze nelle prime 4 settimane di gravidanza è per lo più innocuo.
  • Nel decorso della gravidanza vale la seguente regola: la dose fa la differenza.

Hai notato la gravidanza tardi ed hai fumato, bevuto alcol o preso dei farmaci durante la gravidanza?

In questo articolo abbiamo raccolto le informazioni più importanti.

Alcool/nicotina/droga: il consumo di queste sostanze ha danneggiato il mio bambino? - Autotest

Anche tu hai questo problema? Se vuoi, puoi inserire qui 3 informazioni sulla tua situazione personale. Riceverai in pochi secondi una valutazione consulenziale sul tuo schermo!

Falso allarme: il principio del tutto o nulla nelle prime settimane

Probabilmente all’inizio della gravidanza neanche sapevi di esserlo e quindi hai fumato, bevuto e preso delle sostanze. Nonostante ciò puoi fare un sospiro di sollievo!

La cosiddetta legge del tutto o nulla vale nei primi 14 giorni dopo la fecondazione - questi sono, secondo i calcoli medici, le prime 4 settimane di gravidanza. Secondo ciò non devi preoccuparti, che il tuo bambino venga alla luce con dei problemi di salute a causa del fatto che tu abbia fumato o bevuto durante i primi 14 giorni della tua gravidanza!

ℹ️ Perché? Nei primi giorni di una gravidanza l’embrione non riceve sostanze nutritive attraverso il sangue della madre, perché l’ovulo non si è ancora annidato nell’utero. In questo lasso di tempo può anche essere che l’ovulo fecondato per diversi motivi non continui a dividersi e - eventualmente in concomitanza con una leggera perdita - si stacchi.

In questo stadio iniziale, cioè nelle prime quattro settimane, nella maggior parte dei casi una cellula danneggiata può essere riparata o sostituita da una nuova cellula. Se ciò non riesce, allora il frutto muore, per questo si parla della legge del „tutto o nulla“.

Consumo di stimolanti nel primo trimestre di gravidanza

Non appena sospetta una gravidanza o sa di essere incinta, la donna dovrebbe evitare le sostanze nocive.

Se hai fumato, preso farmaci o bevuto alcol anche dopo la scadenza delle due settimane, durante le quali vale la legge del „tutto o nulla“, non devi disperarti ! Non è automatico che il consumo di sostanze stupefacenti/farmaci dopo la nidazione comprometta il bambino.

ℹ️ È consigliabile discutere il rischio di danni al bambino con esperti. Perché spesso, quando siamo piene di paura, stimiamo il rischio molto più alto di quello che è in realtà! . Per una valutazione del tuo consumo, puoi anche contattare il Centro antiveleno in Italia oppure per consumo di farmaci il Telefono Rosso del Policlinico Gemelli.

Esperienze di altre donne

Succede spesso che una donna non noti per alcuni mesi la gravidanza. Anche queste donne mettono al mondo spesso bambini sani, nonostante nel tempo in cui non avevano notato la gravidanza, avevano consumato nicotina e alcol.

Fondamentalmente, si può dire che grandi quantità di alcol in una volta può essere più dannosa che, per esempio, una birra bevuta senza sapere della gravidanza. In ogni caso è consigliabile in caso di insicurezza riguardo al consumo di stimolanti/farmaci nella propria gravidanza di parlarne col ginecologo.

Fumare in gravidanza

Se fumi regolarmente, ti riesce forse difficile di „smettere“ semplicemente….Alcune donne perdono comunque la voglia di fumare a causa dei cambiamenti ormonali e della nausea legata alla gravidanza. Ma cosa succede al bambino se la madre continua a fumare? Forse ti stai chiedendo cosa succede se il tuo partner fuma o se tu per esempio al lavoro ti trovi in mezzo a fumatori?

Soprattutto nei primi giorni di gravidanza, la madre se ne preoccupa meno. Questo perché all'inizio della gravidanza, quando la madre di solito non lo sa ancora, si applica il principio del tutto o niente descritto sopra.

Ma: Fumare durante la gravidanza può danneggiare l'embrione. Se la madre fuma, le sostanze nocive della sigaretta raggiungono anche il bambino. Non può decidere a favore o contro il fumo - ma fuma anche lui. Sono anche possibili aborti o nascite premature e il bambino può essere significativamente più piccolo, leggero e debole alla nascita. È meglio dunque evitarli durante la gravidanza. Ecco perché è consigliabile cercare assolutamente di smettere di fumare; preferibilmente completamente.

ℹ️ Ma è anche chiaro che la dose gioca un ruolo: se una donna fuma 20 sigarette al giorno o solo una fa una certa differenza. Anche il fumo passivo o altri modi di consumare il tabacco, come il tabacco da fiuto o da masticare, possono provocare che l'embrione non si sviluppi bene. Non è solo la nicotina che provoca effetti collaterali.

Se nel tuo cerchio di amici o nella famiglia si fuma, puoi tranquillamente fargli notare che non fumino in tua presenza o almeno fumino fuori. Fumando fuori è possibile che le particelle di fumo siano poi sui capelli e sui vestiti ma naturalmente la concentrazione è molto più bassa che l'esposizione al fumo diretto.

✅ Se vuoi smettere di fumare ma non sai come, o se desideri informazioni più dettagliate sul perché ha senso smettere di fumare in gravidanza, il seguente opuscolo del Ministero della Salute ti può aiutare. Oltre ai percorsi individuali di terapia, tieni presente che esiste Il Telefono Verde contro il Fumo (TVF):800-554088.

Alcol durante la gravidanza

Come per il fumo, lo stesso vale per l'alcol: il consumo nel corso della gravidanza può danneggiare il bambino.

Perché l'alcol è dannoso per il bambino?

Madre e figlio hanno la stessa circolazione sanguigna. Quindi, se la madre consuma bevande alcoliche, anche il bambino ha spesso lo stesso livello di alcol. Tuttavia, l'organismo embrionale decompone l'alcol più lentamente di un adulto. Di conseguenza, il livello di alcol nell’embrione rimane alto più a lungo e l'effetto nocivo dell'alcol dura di conseguenza più a lungo.

Poiché il bambino cresce durante la gravidanza e si formano nuove cellule e organi, l'apporto di nutrienti è particolarmente importante. Sostanze come l'alcol possono ostacolare la crescita. La conseguenza del consumo di alcol in gravidanza può essere un cattivo sviluppo fisico, neuronale e psicologico oltre a disturbi dello sviluppo.

Come devo comportarmi con l'alcol durante la gravidanza?

Meglio non bere alcun alcol durante la gravidanza.

Se hai bevuto qualcosa all'inizio della gravidanza, si applica la legge del tutto o nulla, come già descritto sopra.

Inoltre, la dose è rilevante e determina il pericolo. Questo non significa che ci sia un limite specifico di alcol nel sangue permesso alle donne incinte. Si può supporre che anche con piccole quantità di alcol, non si può escludere del tutto un danno al bambino. Tuttavia, il rischio è allora significativamente minore che con una quantità molto notevole di alcol.

  • ✅ Suggerimento: Se vuoi scoprire se e quanto è stato dannoso il tuo consumo per il bambino, fa il tox-test!

Droga in gravidanza

In generale: durante la gravidanza bisogna astenersi completamente dalle droghe per proteggere il bambino!

Se hai già fatto uso di droghe, il principio della "legge del tutto o nulla" può esserti d’aiuto e darti anche un primo sollievo. Ma anche se hai preso farmaci dopo la quarta settimana, puoi ancora fare un respiro profondo. Non è noto alcun rischio di malformazione in senso stretto con nessun tipo di droga.

Tuttavia, l'uso regolare di droghe può portare a un insufficiente apporto di sangue alla placenta, che può provocare un aborto spontaneo o un parto prematuro. È anche possibile che il tuo bambino abbia un peso inferiore alla nascita come risultato di un uso ininterrotto..

La buona notizia è però che nella maggior parte dei casi non ci sono complicazioni se le sostanze non vengono più consumate una volta saputo della gravidanza.

Tossicodipendente e incinta: c'è speranza!

Se hai contatto regolare con la droga, probabilmente ti stai chiedendo cosa fare dato che sei incinta. È possibile che tu abbia paura di fare del male al bambino - ma non sai come smettere di drogarti.

Prima di tutto: il fatto che ora stai affrontando questo problema e stai cercando un sostegno è coraggioso e mostra il tuo senso di responsabilità ! Questo può essere il primo passo verso un miglioramento della situazione generale.

Come passo successivo, è consigliabile che ne parli apertamente con il tuo medico. Lui o lei può decidere quali sostanze devono essere sospese immediatamente, quali devono essere sostituite da altre o con quali devi continuare in modo controllato. Nel fare ciò, considererà attentamente ciò che è fattibile e possibile per te e ciò che danneggerà il meno possibile te ed il bambino. Con un buon supporto medico , ci sono vari modi per ridurre i rischi per la salute del bambino.

Suggerimenti per te:

Cosa possiamo fare per te...

Può darsi che attualmente tu stia vivendo pensieri ed emozioni molto diversi tra loro. Forse non sai ancora come andare avanti nella tua vita con la gravidanza... Siamo felici di starti vicina durante questo periodo speciale - con i test gratuiti, informazioni o semplicemente con la nostra esperienza espressa nei nostri articoli.

Ecco come possiamo aiutarti:

A tutti i nostri test puoi ottenere gratuitamente una valutazione immediata.

Anche interessante:

Questo articolo ti è stato d’aiuto?