In una situazione difficile: Abortire in modo anonimo

Aborto anonimo

1196187574 | fizkes | shutterstock.com

Si può abortire senza che nessuno lo sappia?

  • Durante un aborto, i medici e i consulenti hanno un dovere di assoluta riservatezza.
  • Teoricamente, si può abortire senza che nessuno lo sappia.
  • Tuttavia, molte donne sentono il desiderio di confidarsi lo stesso con qualcuno.


È possibile abortire segretamente?

La questione dell'aborto in segreto può essere vista da due lati: dal lato ufficiale e da quello personale.

Dalla parte ufficiale - segreto professionale

Alcune persone "ufficiali" sapranno in ogni caso dell'aborto:

  • Il ginecologo curante che stabilisce la gravidanza ed eventualmente effettua gli esami di controllo dopo l’aborto o il medico di fiducia a cui ti rivolgi.
  • Il consultorio familiare: se infatti sei incline all'aborto, hai il diritto di ricevere una consulenza completa. Durante la conversazione, ti dovrebbero essere mostrate le possibili opzioni di supporto e le alternative. Solo se sei sufficientemente informata puoi prendere una decisione che puoi sostenere a lungo termine. Se lo desideri, la sessione di consulenza può anche essere anonima.
  • Il medico che esegue l'aborto
  • Il personale della SSN, che effettua la fatturazione dell’ assunzione dei costi.
  • INPS nel caso tu non possa recarti al lavoro e quindi tu sia per qualche giorno in malattia.

🤐 In linea di principio, però, tutte queste persone sono tenute al rispetto del segretezza e della riservatezza, chiamato anche segreto professionale, e non possono trasmettere alcuna informazione a terzi senza il tuo consenso (vedi l’ articolo 21 della legge 194/78).

Così, almeno dal lato ufficiale, è possibile abortire in anonimato, per cui nessuno nelle immediate vicinanze deve venirlo a sapere direttamente. In questo senso, la donna interessata può decidere da sola chi vuole che sappia dell'aborto e chi no.

ℹ️ La legge per la tutela della maternità considera un aborto come malattia. Nel certificato di malattia da trasmettere all’Inps sarà indicata la diagnosi (causa della malattia) e prognosi (inizio e fine della malattia) mentre nell’attestato di malattia da consegnare al datore di lavoro sarà indicata solo la prognosi. In Italia di solito l’ospedale o l’ente autorizzato aprono una cartella clinica, ma sono obbligati ovviamente a proteggere la privacy del paziente. Anche la legge 78/194 art. 21 prevede nel caso di rivelazione dei dati la punibilità del reato a norma dell’articolo 622 del codice penale. Si può chiedere in loco a chi sarà messa a disposizione. In linea di principio, altri medici e studi medici non possono accedere ai dati senza il consenso del paziente. Naturalmente ci sono dati che potrebbero essere utili per le eventuali gravidanze successive e quindi varrebbe forse la pena di ritirare una copia della propria cartella clinica all’ufficio apposito dopo la visita di controllo finale.

In privato - segreto e verità

Se sia effettivamente possibile nascondere un aborto al proprio partner, ai propri figli o ad altri parenti e amici stretti rimane una questione aperta. A seconda di quanto stretta è la relazione, le persone che ti sono più vicine probabilmente sospetteranno almeno che è successo qualcosa - anche se forse nessuno pensa proprio ad un aborto. Se sei attualmente incinta e stai pensando di non confidarti con nessuno sulla gravidanza, è consigliabile tener conto di questi argomenti.

Inoltre, si tratta di ponderare come ti sentiresti mantenendo questo segreto solo per te. La cosa difficile è che non si può sapere prima come ti sentirai dopo. Nel caso in cui tu però percepisca già adesso che un aborto ti impegnerebbe interiormente, meriti di dare attenzione a queste preoccupazioni.

Aborto in anonimo sotto i 18 anni?

Forse non vuoi che i tuoi genitori sappiano della tua gravidanza e stai cercando di abortire in anonimato. Se hai meno di 18 anni, il medico dovrebbe chiedere l’assenso dei tuoi genitori.

Si può dimostrare un aborto?

Da un punto di vista puramente medico, un aborto non può essere dimostrato - a meno che l'utero sia stato ferito durante la procedura. Nel caso in cui la gravidanza sia molto avanzata, dopo l'aborto possono verificarsi delle aderenze.

Nel primo periodo dopo un aborto, tuttavia, possono verificarsi altri sintomi fisici:

  • Nei giorni successivi all’aborto possono verificarsi perdite ematiche

  • L'ormone della gravidanza (HCG) è ancora presente nell'organismo fino a quattro o sei settimane dopo l’aborto e diminuisce solo gradualmente.

  • Inoltre, alcune donne non hanno le mestruazioni come previsto o possono non venirle affatto per un certo periodo di tempo.

Indurre un aborto da sola in segreto

Il pensiero abortire senza che nessuno lo sappia, può portarci a pensare ad un aborto fai-da-te - pensando così che nessuno se ne accorga.

❗️ L'auto-aborto o aborto fai-da-te è pericoloso per la salute della donna. Gli aborti dovrebbero essere eseguiti solo da un medico che ha la necessaria conoscenza medica e sufficiente esperienza. Questo è persino previsto dalla legge. Proprio le donne che pensano di abortire in segreto e da sole, non riuscirebbero poi in emergenza a ricevere l’assistenza medica necessaria in modo rapido.

Incinta e nessuno deve scoprirlo - e adesso?

Probabilmente stai anche pensando che sarebbe meglio che nessuno sapesse che sei incinta. Forse stai pensando di abortire anonimamente perché hai paura delle reazioni alla tua gravidanza del tuo ambiente circostante. La situazione attuale è in ogni caso probabilmente stressante per te.

I seguenti tre passi potrebbero aiutarti in questo momento:

Passo 1: 🕰

Speriamo che ora tu possa prenderti abbastanza tempo per ritrovare il tuo equilibrio interiore in questo momento di emergenza emotiva e fisica.

Su questa base più solida, potrai poi verificare quale decisione è in linea con le tue convinzioni - in modo da essere anche in futuro in armonia con questa decisione.

Passo 2: 👤

Forse ti farebbe bene confidarti con qualcuno vicino a te nonostante le tue paure: una cara amica, un parente o qualcun altro che possa stare al tuo fianco e sostenerti?

Forse puoi trovare il coraggio di aprirti con le persone che ti sono vicine. Spesso quattro occhi vedono più di due - specialmente in questa situazione stressante in cui sei probabilmente molto combattuta.

Passo 3: 👩🏽‍💻

Se vuoi e ti è più facile, puoi lasciarti sostenere e accompagnare dai nostri servizi. In questo momento difficile è comprensibile che tu forse ti senta sola. Non sei sola! Abbiamo messo la nostra esperienza a disposizione di tutte le donne che lo desiderano nei nostri articoli e test mi modo da poterti accompagnare in qualsiasi momento della giornata. La situazione che stai vivendo lo conosciamo e sappiamo come ti senti! I seguenti test ed articoli ti sosterranno per prendere una buona decisione! Fidati di te stessa e delle tue forze.

Dovrei abortire o esiste una percorso che mi permetta di tenere il bambino? Iscrivit al programma di supporto per decidere! Riceverai una mail per 7 giorni consecutivi con impulsi e testimonianze di donne incinte.

Ulteriori aiuti:

Ulteriori temi e aiuti per te:

Questo articolo ti è stato d’aiuto?